Programma europeo: 

CONNECTING EUROPE FACILITY (CEF)

Le azioni proposte devono riguardare la generazione di servizi transfrontalieri e/o intersettoriali che riutilizzano le informazioni rese rilevabili/disponibili attraverso i dati europei in combinazione con altre fonti di informazione. Ciò significa che i dati dovrebbero provenire da almeno due fonti diverse, se del caso, e/o essere pertinenti per più di uno Stato membro in termini di copertura geografica dei dati e/o utilità.

Sono incoraggiate le proposte relative a settori o aree di copertura geografica che necessitano di ulteriori miglioramenti in termini di contenuto, interoperabilità e qualità dei dati, nonché le proposte che porterebbero al miglioramento delle piattaforme di dati esistenti. A tale riguardo, le proposte devono dimostrare chiaramente in che modo si potranno ottenere tali miglioramenti.

 Le proposte devono riguardare tutte le questioni elencate in appresso: 

  • Sostenere l’introduzione di nuovi servizi innovativi;
  • Armonizzazione del contenuto dei dati;
  • Affrontare questioni tecniche e giuridiche;
  • Facilitare il riutilizzo dei dati Valutare gli effetti delle soluzioni adottate; 
  • Gli insiemi di dati generati dalle azioni dovranno essere individuabili e disponibili;

Inoltre, le proposte possono anche sostenere la diffusione di dati aperti maturi su infrastrutture all’interno di uno o più Stati membri, che facilitano l’accesso alle infrastrutture armonizzazione/interoperabilità tra diversi settori e/o diverse amministrazioni pubbliche livelli.

Candidati ammissibili: 

I soggetti giuridici. Il consorzio deve essere composto da almeno due beneficiari autonomi stabiliti in due diversi Stati membri dell’UE o nei paesi associati di Orizzonte 2020.

Paesi ammissibili: 

  • Stati Membri
  • Paesi e territori d’oltremare (PTOM) legati agli Stati membri
  • Paesi associati

Scadenza: 

Sab 14 Novembre 2020

Budget: 

Euro 5.000.000

Info e Documenti: