Presentazione

La Legge 15 aprile 2003, n. 86 ha istituito l’assegno straordinario vitalizio, intitolato a Giulio Onesti, da attribuire agli sportivi italiani che nel corso della loro carriera abbiano onorato la Patria, anche conseguendo un titolo di rilevanza internazionale in ambito professionistico o dilettantistico, e che versino in condizione di grave disagio economico.

L’assegno, secondo quanto ha stabilito l’articolo 2 della legge citata, è attribuito da una Commissione e con decreto dell’autorità politica con delega allo sport, previa comunicazione al Parlamento, ad un numero massimo di cinque sportivi, per ciascun anno, individuati da una Commissione.

In data 24 febbraio 2020, con decreto del Ministro per le politiche giovanili e lo sport, è stata istituita la nuova Commissione incaricata di individuare gli sportivi aventi titolo a beneficiare dell’assegno vitalizio straordinario.

Istanza di riconoscimento

Le istanze devono essere indirizzate a:

  • Presidenza del Consiglio dei Ministri
    Ufficio per lo sport
    Via della Ferratella in Laterano, 51
    00184 Roma

Modelli di domanda

istanza di riconoscimento

Referente

Per eventuali richieste di chiarimento si può contattare:

Antonella CECCARANI
a.ceccarani@governo.it