Programma europeo: 

HORIZON 2020

La sfida è costruire un prototipo completamente funzionale di un sistema basato sulla fotosintesi artificiale in grado di produrre un combustibile sintetico. La fotosintesi artificiale è ampiamente considerata tra le nuove tecnologie più promettenti per fornire alternative sostenibili alle attuali forniture di carburante. Grazie alla sua capacità di utilizzare una combinazione di luce solare, acqua e carbonio dall’aria per produrre energia, la fotosintesi artificiale è considerata una potenziale tecnologia energetica rivoluzionaria. Può essere utilizzata per produrre idrogeno o combustibili a base di carbonio (collettivamente denominati “combustibili solari”) che offrono un mezzo di stoccaggio dell’energia solare efficiente e trasportabile. L’energia solare, a sua volta, può essere utilizzata come alternativa ai combustibili fossili e come materia prima per una vasta gamma di processi industriali. Il dispositivo da costruire deve integrare l’intero processo, dall’acquisizione della luce alla produzione di carburante, ed essere in grado di alimentare un piccolo motore. Non è consentita la produzione di combustibile sotto forma di idrogeno e l’uso di celle fotovoltaiche convenzionali. Ai fini di questo premio, la fotosintesi artificiale (AP) è intesa come un processo che mira a imitare la chimica fisica della fotosintesi naturale assorbendo l’energia solare sotto forma di fotoni.

Candidati ammissibili: 

I soggetti giuridici.

Il consorzio deve essere composto da almeno due beneficiari autonomi stabiliti in due diversi Stati membri dell’UE o nei paesi associati di Orizzonte 2020.

Paesi ammissibili: 

  • Stati Membri UE
  • Paesi e territori d’oltremare (PTOM) legati agli Stati membri
  • Paesi associati

Apertura Bando: 

Gio 22 Marzo 2018

Scadenza: 

Mer 3 Febbraio 2021

Budget: 

Euro 5.000.000

Info e Documenti: