Programma europeo:

MEDIA

Nell’ambito dell’obiettivo specifico relativo alla promozione della circolazione transnazionale delle opere, una delle priorità del sottoprogramma MEDIA è la seguente:

• sostenere la distribuzione nelle sale cinematografiche mediante la commercializzazione transnazionale, il branding, la distribuzione e la presentazione di opere audiovisive.

Il sottoprogramma MEDIA sostiene:

• l’istituzione di sistemi di sostegno alla distribuzione di film europei non nazionali, attraverso la distribuzione nelle sale cinematografiche e su tutte le altre piattaforme, e alle attività di vendita internazionale, in particolare la sottotitolazione, il doppiaggio e l’audiodescrizione di opere audiovisive.

La società candidata deve essere un agente di vendita europeo che agisce in qualità di intermediario per il produttore, specializzato nello sfruttamento commerciale di un film mediante la commercializzazione e la concessione di licenze a distributori o altri acquirenti per paesi stranieri. Tutti i candidati devono essere registrati in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA e appartenere, direttamente o tramite partecipazione maggioritaria, a cittadini di tali paesi. Per le società quotate in borsa, la nazionalità sarà stabilità in base alla sede della borsa.

Sono ammissibili solo le candidature presentate da soggetti giuridici stabiliti in uno dei seguenti paesi, purché siano soddisfatte tutte le condizioni di cui all’articolo 8 del regolamento che istituisce il programma Europa creativa:

  • −  gli Stati membri dell’Unione europea nonché i paesi e territori d’oltremare ammessi a partecipare al programma ai sensi dell’articolo 58 della decisione 2001/822/CE del Consiglio;

  • −  i paesi in fase di adesione e i paesi candidati effettivi e potenziali che beneficiano di una strategia di preadesione, conformemente ai principi generali e alle condizioni generali per la partecipazione di tali paesi ai programmi dell’UE istituiti a norma dei rispettivi accordi quadro, di decisioni del Consiglio di associazione o di accordi analoghi;

  • −  i paesi EFTA membri del SEE, conformemente alle disposizioni dell’accordo SEE;

  • −  la Confederazione svizzera, in forza di un accordo bilaterale da concludere con tale paese;

  • −  i paesi interessati dalla politica europea di vicinato, conformemente alle procedure stabilite con tali paesi in base agli accordi quadro che ne prevedono la partecipazione ai programmi dell’Unione europea.

Il programma è inoltre aperto ad azioni di cooperazione bilaterale o multilaterale, mirate a regioni o paesi selezionati sulla base di stanziamenti aggiuntivi erogati dai suddetti paesi o regioni, nonché di accordi specifici concordati con gli stessi. Il programma consente la cooperazione e azioni comuni con paesi che non partecipano al programma e con le organizzazioni internazionali attive nei settori culturali e creativi quali l’UNESCO, il Consiglio d’Europa, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici o l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale, sulla base di contributi congiunti finalizzati alla realizzazione degli obiettivi del programma. Possono essere selezionate proposte provenienti da soggetti stabiliti in paesi terzi purché, alla data della decisione di aggiudicazione, siano stati sottoscritti accordi che definiscano le modalità di partecipazione di tali paesi al programma istituito dal suddetto regolamento.

Budget:

3,5 milioni di EUR

Scadenza:

29 Ottobre 2020

Info: