SCADENZA: 3 AGOSTO 2021.

Il Dipartimento Lavoro e Sociale della Regione Abruzzo ha disposto un avviso per erogare una sovvenzioneper lavoratori autonomi / titolari di partita IVA e lavoratori autonomi/imprenditori individuali. L’avviso, approvato con la DGR n. 349 del 14giugno 2021, è una misura straordinaria di sostegno al reddito finalizzata a contrastare gli effetti negativi di natura sociale, economica e finanziaria causati dalla pandemia da Covid19. La sovvenzione è erogata sotto forma di contributo a fondo perduto una tantumpari a 2.000,00 euro, elevabile a 4.000,00 nel caso di lavoro autonomo / impresa individuale con presenza di almeno un dipendente assunto con contratto a tempo indeterminato. Le risorse complessive stanziate per la realizzazione del presenteavviso sono pari a 4.140.034,00 euro. Le graduatorie degli aventi diritto saranno elaboratein ordine crescente di ricavo / compenso relativo all’anno 2019, con priorità ai soggetti con reddito o compenso più basso. Solo in caso di parità di ricavi / compensi relativi all’anno 2019, sarà data priorità all’ordine cronologico di inoltro della candidatura.

A chi è rivolto. Sono destinatari degli interventi previsti nell’avviso:

a) soggetti esercenti attività di lavoro autonomo, iscritti alle sezioni speciali dell’Assicurazione Generale Obbligatoria;

b) titolari di partita IVA iscritti in via esclusiva alla gestione separata INPS;

c) liberi professionisti1, iscritti all’Albo professionale ed alla relativa Cassa previdenziale privata.

Tali soggetti devono possedere i requisiti previsti ed elencati nell’art.3 dell’avviso.

Modalità di partecipazione Le candidature devono essere inviate a partire dal 12 luglio 2021 alle ore 9:00:00, esclusivamente attraverso l’utilizzo dello Sportello Telematico della Regione Abruzzosportello.regione.abruzzo.it, raggiungibile al seguente link: https://sportello.regione.abruzzo.it/?lp=6

Per presentare la candidatura è necessario essere in possesso di un codice SPID di livello 2 (https://www.spid.gov.it).

La candidatura dovrà inoltre esserein regola con quanto disposto dall’ art.6 dell’avviso.